Camorra, Orlando al 41 bis: ecco chi lo difenderà nel processo d’appello

0
4929

Il super boss di Marano Antonio Orlando, per il quale è stato disposto di recente l’inasprimento del regime carcerario (41 bis), sarà difeso dall’avvocato Dario Vannetiello, legale di lungo corso tra i più affermati degli ultimi tempi, e da Rosario Pezzella, il consigliere dimissionario di Marano di cui tanto si è scritto nelle ultime settimane. Pezzella, candidato sindaco e poi eletto consigliere nelle fila del Movimento civico maranese, si è dimesso poche settimane fa. Alla base delle sue dimissioni, almeno ufficialmente, vi furono le seguenti motivazioni: “E’ giunto per me il momento – disse Pezzella – di uscire dalle stanze e dai palazzi del potere per stare ancora di più in mezzo alla gente, per recuperare la fiducia dei cittadini e far sì che la politica non si rassegni ad essere soltanto intrigo, ciarlataneria, privilegio ed interesse personale”.

E ancora: “In consiglio comunale noi non comandiamo, comandano lo spirito di servizio e l’attitudine ad interpretare e talvolta decodificare i sogni e i bisogni di una comunità autenticamente democratica. Mi congedo con la tristezza nel cuore ma con la speranza che questo mio gesto possa essere un sussulto per l’assemblea della città restituendole la dignità e la centralità del ruolo che le compete”.

Antonio Orlando, alias Mazzolino, l’indiscusso leader dell’omonima cosca criminale, è stato condannato nei mesi scorsi a 18 anni di reclusione per associazione mafiosa e altri reati.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti