La ricetta Alibaba: “Fate più sesso, lavorerete meglio”

0
429

Jack Ma, l’uomo più ricco di Cina e uno dei riconosciuti Paperoni mondiali, fondatore del sito di e-commerce Alibaba, nome che evoca fortune smisurate dell’era internettiana: oro, gemme, preziosi, opere d’arte, azioni, obbligazioni, partecipazioni, immobili per 38 miliardi di dollari di tesoro personale. Roba da resuscitare i 40 ladroni della novella arabo-persiana se solo fossero titolari di password e non sgraditi al leader supremo che i soldi ha ammucchiato e i concorrenti sterminato (un clic dopo l’altro).

L’ultima prodezza da sacerdote delle vendite, indossando una rasata tunica da guru, è stata il gioco di numeri e parole alla festa delle coppiette nate in cattivitàcommerciale all’interno di Alibaba, sito con 500 milioni di utenti e un business senza eguali. Ai suoi amati dipendenti in rosso cerimonia, Ma ha detto: “Nella vita noi siamo per il 669. Sei volte (ndr, di sesso coniugale) in sei giorni e metto l’enfasi sul 9”. Risate deferenti e poi più distese, perché 9 in mandarino è omofono di “lungo”.
Così, con una battutona a effetto, il miliardario cinese ha suggerito ai suoi collaboratori e collaboratrici – convolati a nozze – la giusta dose e l’opportuna tempistica di accoppiamento per salute personale ed efficienza sul lavoro.

Cambio di rotta di un miliardario con fama di spietato? Attenzione, perché Ma, vecchio volpone, non ha mai rinnegato un’altra e ben diversa sequenza numerica del suo credo personale: è il famigerato 996, cioè almeno nove ore di lavoro dalle nove di mattina alle nove di sera per almeno sei giorni alla settimana.

Stanchi per il troppo esteso arco di impegno quotidiano, programmatori e operatori di Alibaba avevano affidato rimostranze e proteste al blog 996.icu, dove Icu sta per “Intensive caring unit”, ovvero la temuta destinazione ospedaliera dei coscritti in tutte le aziende cinesi di successo.
Il fondatore del gigante asiatico ha però tenuto il punto e osservato che l’impegno 996 “è una benedizione per l’industria” nazionale e che “bisogna amare il proprio lavoro, altrimenti è inutile”.
Massacrato dai social, il re dell’e-commerce ha così pensato di riaccreditarsi in versione umana puntando sui consigli per neo-sposi: vedi alla voce 669, senza tuttavia disconoscere l’antitetico 996.

Per i dipendenti di Alibaba che hanno trovato l’anima gemella in azienda (non avendo peraltro il tempo fisiologico di cercarla altrove), ecco una nuova sfida prestazionale: nelle dodici ore fuori dall’ufficio, dedotti i tempi del tragitto casa-lavoro, dell’esercizio delle funzioni vitali (fare la spesa, mangiare, andare di corpo, lavarsi, dormire) e di quelle opzionali (educare i figli – se ci sono, guardare un film, leggere un libro, interrogarsi sulle rotazioni dei pianeti, osservare la fioritura dei ciliegi che non ha nulla da invidiare a quelli giapponesi), dovranno infilare sei rapporti con il partner soddisfacenti anche per durata. Certo il giorno libero potrebbe rivelarsi utile a esaudire i desideri del capo e a rimediare a eventuali mancanze.
Forse il carissimo santone avrebbe dovuto comunicarlo subito ai suoi ansiosi sposini: nella grotta di Alibaba con un po’ di straordinari anche l’amore si sistema.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti