Alloggi popolari a Marano, l’ufficio tecnico vuole fare chiarezza sugli occupanti: inviate cento lettere. Sarà la solita perdita di tempo?

0
50 Visite

Centocinque lettere inviate nelle case di occupa gli alloggi popolari. Come avvenne qualche anno fa, la storia si ripete, il Comune chiede lumi agli occupanti circa il possesso dei loro titoli e delle relativi autorizzazioni.

Analoghe operazioni, fatte in passate, non hanno sortito alcunché: si sa che il 90 per cento degli occupanti non ha più titolo per restare in quegli immobili di proprietà comunale, dislocati tra via Piave (dove vive anche un’attuale conoscenza dell’amministrazione comunale), via Vallesana, via XXIV Maggio e viale Duca D’Aosta. Una decina di alloggi furono venduti durante la gestione commissariale, degli altri invece non si sa nulla o quasi, anche se durante la gestione Tramonti, ex commissario, fu redatta dagli uffici comunali un’apposita relazione.

L’obiettivo dell’ente? Far uscire coloro che non sono in regola e dirottare nelle case i nuclei familiari che risulteranno idonei dalla graduatoria definitiva al vaglio della Regione. Graduatoria che sarà pubblicata dopo il 20 maggio.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti