Napoli, turista ferito alla testa: parla il fratello di Salvatore Giordano. “A Napoli il solito andazzo, nulla è cambiato”

0
759
“A luglio saranno cinque anni dalla morte di Salvatore, ma quella tragedia, purtroppo, non ha insegnato nulla. Un sacrificio inutile, quello di mio fratello: a Napoli l’andazzo è quello di sempre”. Antonio Giordano, il fratello di Salvatore, il 15 enne colpito e ucciso da un fregio staccatosi della Galleria Umberto, non ha mai deposto l’ascia di guerra nei confronti del Comune di Napoli e, in particolare, del sindaco Luigi de Magistris.
A distanza di cinque anni dalla morte di Salvatore la manutenzione degli edifici sembra non essere ancora una priorità, né per i residenti né per le istituzioni deputate ai controlli.  
“E’ questa la cosa che mi rattrista di più – dice Antonio – la tragica fine di Salvatore sembra non aver insegnato nulla agli amministratori comunali. La tragedia che ha colpito la mia famiglia doveva essere un evento che non si sarebbe mai più dovuto ripetere e invece, ciclicamente, apprendiamo di nuovi crolli che mettono a rischio la vita delle persone. Ed è per queste ragioni che non abbiamo mai perdonato il sindaco di Napoli. De Magistris non si è mai assunto alcuna responsabilità, eppure il sindaco di una città dovrebbe essere, anzi è, il primo responsabile della sicurezza dei suoi concittadini. Il primo cittadino, a mio avviso, è attento solo alla promozione degli aspetti positivi di Napoli: l’aumento del turismo, il lungomare liberato, l’accoglienza, ma si defila ogni qualvolta si presentino criticità e problematiche. La colpa, in quei casi, è sempre di qualcun altro”.
Il suo sembra quasi un attacco politico.     
“Non è così, la politica non c’entra. De Magistris ci ha deluso in primo luogo sotto il profilo strettamente umano. Non ha mai mostrato reale interesse e sensibilità nei confronti della mia famiglia, neppure nei momenti immediatamente successivi alla tragedia di Salvatore. Solo frasi di circostanza e poco altro”.
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti