Ancelotti rischiatutto: con l’Arsenal tridente e difesa a tre

0
153

La tentazione c’è, un’ipotesi che prende corpo dopo l’esperimento contro il Chievo Verona. Ancelotti fa le prove di tridente contro l’Arsenal, un attacco con Mertens, Milik e Insigne, tutti e tre insieme dal primo minuto. Una possibilità concreta, l’altra prevede invece Zielinski largo a sinistra e un tandem composto da Milik e uno tra Insigne e Mertens. Quello che muterà comunque è il modo di attaccare con il Napoli che in fase offensiva diventerà un 3-4-3 come al Bentegodi.

L’idea di Ancelotti è la duttilità per non dare punti di riferimento alla difesa dell’Arsenal. Tre giocatori offensivi che possano muoversi in continuazione e nello steso tempo dare un contributo forte in fase difensiva bloccando sul nascere il palleggio dei Gunners. Milik giocherà titolare giovedì sera al San Paolo, dopo essere partito in panchina all’Emirates: troppo importante la sua presenza per provare a ribaltare la sconfitta di 2-0 all’andata. Mertens e Insigne gli gireranno intorno cercando spazio sugli esterni e accentrandosi per dialogare nello stretto con il centravanti polacco. Nello stesso tempo aggrediranno subito i difensori dell’Arsenal cercando di non fare arrivare palle pulite a Ramsey, il regista della formazione di Emery, quello che cuce il gioco di tutta la squadra. Un lavoro fondamentale nella doppia fase dei tre attaccanti per assicurare equilibrio e compattezza alla squadra. A centrocampo Allan e uno tra Fabian Ruiz e Zielinski.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti