Clan Casamonica, 23 arresti a Roma. Sette donne che avevano preso il potere coi mariti in cella

0
277

A distanza di 9 mesi dall’operazione «Gramigna» che aveva portato in carcere 37 componenti del clan dei Casamonica la procura della Capitale ha fatto il bis. Questa mattina i carabinieri del comando Provinciale, coordinati dall’aggiunto Michele Prestipino e dal pm Giovanni Musarò, hanno arrestato 23 persone tra affiliati e appartenenti al clan. Sequestrati anche diversi beni. Tra le persone finite in manette in questo caso ci sono 7 donne che, dopo l’arresto dei mariti, avevano preso potere all’interno dell’organizzazione criminale. Gli arrestati fanno parte delle famiglie criminali Casamonica, Spada e Di Silvio parenti tra loro. L’accusa nei loro confronti è quella di far parte di un’associazione mafiosa dedita alla commissione di diversi reati tra cui spiccano il traffico e lo spaccio di droga, le estorsioni e l’usura.

I 23 arresti sono stati eseguiti fra la Romanina, periferia Sud della Capitale, la Provincia e varie regioni Italiane. Questa inchiesta dei militari dell’Arma arriva dopo gli arresti del luglio scorso che avevano già «decapitato» il clan. Precedentemente la stessa procura aveva arrestato oltre 50 persone appartenenti ai clan Spada e Di Silvio.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti