Occupazioni di suolo pubblico, a Marano siamo tornati all’anno zero dopo l’addio dei commissari

0
2964

Gentile direttore, le scrivo perché tutti a Marano conoscono la sua sensibilità sul tema delle occupazioni di suolo pubblico e degli abusi edilizi e commerciali. Con l’uscita di scena dei commissari, criticati ingiustamente da attempati o inesperti o insignificanti amministratori, sono tornati anche gli antichi malcostumi. L’occupazione di suolo pubblico è ormai la norma e quel che accade a via Baracca (vedi le cassette dinanzi al gazebo) non è un caso isolato. Basti verificare il modo di operare di alcuni fruttivendoli o pescivendoli, sanzionati durante la gestione commissariale ma oggi di nuovo tornati a fare i loro comodi. Di vigili in giro, poi, se ne vedono rarissimi rispetto al recente passato. Non tutto fu perfetto durante la gestione dei commissari ma – come da lei evidenziato in quel periodo – almeno qualcosa sul fronte delle occupazioni fu fatto. Ora il nulla, il nulla cosmico. Altro che buco nero.

Con stima

Vittorio (Marano)

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti