Il Giugliano espugna il campo di Volla e resta in scia della capolista Frattese

0
188

Non sbaglia il Giugliano di Agovino, che al “Paolo Borsellino” di Volla fa il proprio dovere e supera per 1-2 i padroni di casa. Come spesso è capitato quest’anno, mattatore assoluto dell’incontro è stato Dino Fava, autore di una doppietta che ha permesso ai tigrotti di continuare l’inseguimento alla Frattese, vittoriosa contro l’Albanova. Non tutta in discesa la gara del Giugliano, che nei minuti finali ha rischiato di complicarsi la gara, riaperta con un rigore di Longo.

IL PRIMO TEMPO

Ad inizio gara è subito il Giugliano a premere sull’acceleratore, in particolare col suo uomo di punta Dino Fava. Ma è clamorosa l’occasione sprecata dal numero 9, che a porta vuota fallisce la palla del possibile vantaggio. Ma è lo stesso ex Savoia a sbloccare la gara al 33′. Caso Naturale ci prova con una conclusione dalla sinistra, sulla ribattuta è bravissimo di testa il bomber a siglare lo 0-1. I tigrotti mettono in scena un primo tempo di assoluto valore, dominando in tutte le zone del campo complice sia la differenza tecnica che quella di motivazioni, concludendo così il primo tempo con un meritato gol di vantaggio.

LA RIPRESA

Nel secondo tempo la Virtus Volla scende in campo con nuovo mordente. Al 53′ è Catalano ad andare vicino al pareggio, ma l’attaccante non riesce a trovare lo specchio della porta. Il Giugliano capisce che non deve abbassare la guardia e torna a premere alla ricerca del secondo gol. Al 60′ è Murolo ad andare via bene sulla destra, palla al centro per Fava che però non riesce a trovare la deviazione vincente. Ma l’attaccante ha modo di rifarsi al 21′, quando sfrutta alla perfezione una cavalcata di Sardo con un delizioso tocco che va ad infilarsi all’angolino, rendendo vano il tuffo di Avino. Messo al sicuro il risultato il Giugliano gestisce la gara, senza però disdegnare alcune folate offensive. All’81’ è Liccardo a provarci su punizione, bravissimo Avino a volare e dire di no.

BRIVIDO FINALE

Ma la gara rischia di riaprirsi all’81’, quando la Virtus Volla approfitta di una calcio di rigore per riaprire la gara. Sulla battuta va Longo, che con freddezza batte Mola. La grande occasione per il pareggio arriva al 91′, con Di Palma che si divora letteralmente il gol del pareggio, facendo provare un brivido ai numerosi supporter gialloble. I ragazzi di Agovino però riescono a tenere botta, portando a casa tre punti di importanza incalcolabile. A 180′ minuti dal termine infatti, prosegue la caccia del Giugliano, pronto ad approfittare del primo passo falso della Frattese.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti