Beni confiscati, a Quarto pubblicato il bando per la gestione delle mega ville di Perrone. A Marano tanti immobili confiscati marciscono

0
2174

Dichiarazione del Sindaco di Quarto Antonio Sabino: “La cultura della legalità non può essere fatta solo di annunci e proclami, ma si deve praticare con atti e azioni concrete. Nel ventiquattresimo anniversario della Giornata della Legalità abbiamo pubblicato il bando per dare in gestione 2 mega ville, con piscina e giardino, confiscate al clan Polverino dalla procura antimafia. Grazie al lavoro dei pm antimafia il nostro territorio è stato liberato. Un bando aperto, con finalità esclusivamente sociali come prevede la legislazione antimafia, per voltare definitivamente pagina. Stiamo lavorando da mesi insieme all’agenzia nazionale per la gestione dei beni confiscati e oggi abbiamo raggiunto questo primo, ma importante traguardo. Il bando sarà inviato anche alla prefettura di Napoli e alla Tenenza dei carabinieri di Quarto e ci auguriamo una massiccia partecipazione. La primavera di Quarto inizia oggi”.

Nota stampa Comune Quarto

A Marano, invece, comune con il più alto numero di beni sottratti alle cosche, almeno in provincia di Napoli, c’è ancora tanto da fare: dalla villa bunker del capoclan Giuseppe Polverino alle ville dei Simeoli di via Marano-Quarto, passando poi per la villa di Del Core, in via Recca, mai riutilizzate per i fini sociali previsti dalla legge né tanto meno abbattute. Cose scritte ed evidenziate mille volte negli ultimi anni. Domande che restano sempre senza alcuna risposta.

Nota redazione Terranostranews

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti