Il Comune di Napoli dichiara guerra all’azzardo: via le slot da bar e tabaccherie

0
529

Anche i cosiddetti «corner» – tabaccherie, cartolerie, bar, internet point e «in ciascun luogo è svolta a latere e in forma non prevalente la raccolta e la commercializzazione di scommesse sportive» – da oggi sono assoggettati al rigido regolamento comunale per «le sale da gioco e giochi leciti». Vale a dire che quei locali o rinunciano all’attività secondaria del gioco oppure dovranno traslocare se si trovano in prossimità di scuole, chiese e nel centro storico. E si tratta di decine e decine di esercizi commerciali.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti