Case abusive (già del Comune) e case confiscate, a Marano la “giostra” si è fermata nuovamente: niente sgomberi, niente consegne a chi potrebbe usufruirne

0
1303

Archiviata la disputa sulla palazzina di Sant’Agostino, non sgomberata perché il Comune ha incassato una battuta d’arresto in sede giudiziaria (la trascrizione dell’avvenuta acquisizione dell’immobile al patrimonio comunale è avvenuta solo nel 2017, con ben 25 anni di ritardo), restano in stand by tantissime situazioni.

La giostra si è fermata, come spesso accada quando a guidare l’ente è una giunta politica. Negli ultimi 25 anni solo in due occasioni sono state sgomberate case confiscate o sequestrate e in entrambi i casi è avvenuto sotto le gestioni commissariali.

La giostra si è fermata, dicevamo, ma per l’amministrazione e il dirigente dell’area tecnica si tratterebbe di uno stop momentaneo, dovuto a fattori contingenti (accordi con la prefettura, forze dell’ordine e quant’altro).

Noi, invece, abbiamo più di qualche dubbio. Sono troppi i casi eclatanti per i quali il Comune dovrebbe adottare in fretta le relative procedure.

Qualche esempio? Le case abusive di via Mallardo, ancora occupate ma già acquisite al patrimonio comunale. Le case di via Antica Consolare Campana, già acquisiti ma regolarmente occupate. Le case di via San Rocco, altezza campi da tennis, già acquisite ma non occupate. Le case di via Romano e via Platone, acquisite fin dagli anni Novanta ma regolarmente occupate. In via Marano-Pianura, parco del sole invece, il vecchio occupante – più volte sgomberato – sarebbe tornato in possesso dell’abitazione confiscata ai Polverino. Le case di via Marano-Quarto, abusive e allacciate abusivamente alla rete idrica. Le case confiscate ai Simeoli. La casa confiscata a Del Core (via Recca). Tutto mai riutilizzato per i fini sociali o abitativi previsti dalla legge.

Una vergogna assoluta tollerata ormai da tutti.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti