Come innamorarsi (e disinnamorarsi) a comando

0
797

Non c’è mistero più grande dell’amore. La maggior parte della gente crede che sia questa cosa magica che accade tra due persone che sono destinate a stare insieme per sempre. La scienza riporta tutti con i piedi per terra, sostenendo che sia tutta una questione di ormoni e di attività cerebrale. Forse l’amore è un po’ entrambe le cose.

Di certo, l’amore è una delle emozioni più desiderate, ma anche più temute, per il potenziale dolore che potrebbe arrecare una rottura o una delusione amorosa.

Eppure, nonostante questo, le persone vogliono ancora innamorarsi.
Anzi, uno studio recente ha scoperto che potrebbe addirittura essere possibileattivare volontariamente sentimenti d’amore, oltre che a spegnerli, classificando l’amore non come un’emozione, bensì come una motivazione. «Una ragione per cui l’amore non sarebbe un’emozione pura e semplice è che suscita emozioni diverse a seconda della situazione», si legge nello studio.

Ma approfondiamo il tutto: in uno studio pubblicato sulla rivista scientifica PLOS, i ricercatori Sandra Langeslag dell’Università di St. Louis, nel Missouri,e Jan van Strien dell’Università Erasmus di Rotterdam hanno scoperto che le “regole dell’amore” possono cambiare l’intensità di come ci si innamora, a seconda delle strategie cognitive e comportamentali.

In pratica, in un gruppo di 40 partecipanti, la metà viveva una relazione sentimentale, l’altra metà aveva rotto di recente. I partecipanti hanno visto uno slideshow di 30 foto del loro partner o ex e sono stati invitati a esprimere i loro sentimenti, pensando a qualcosa di positivo e di negativo riguardo al compagno o ex.

Come previsto, i partecipanti sentivano più amore quando pensavano agli aspetti positivi del loro partner, e percepivano meno amore quando pensavano agli aspetti negativi. Quindi, cosa significa questo per le coppie o i single che hanno appena vissuto una rottura? Che se i partecipanti allo studio si sentivano più innamorati dopo essersi concentrati sugli aspetti positivi del loro partner piuttosto che sul lato negativo, lo stesso atteggiamento lo si può assumere durante il fidanzamento o il matrimonio.

Stando con qualcuno a lungo termine, non è raro che la scintilla si spenga. Ma pensare a ciò che rende meraviglioso il proprio partner, piuttosto che focalizzarsi solo sulle cose che di lui non funzionano, può salvare più matrimoni e relazioni.

Certamente, c’è un’eccezione per coloro che vivono relazioni tossiche o malsane. Per queste persone o per tutti coloro che hanno appena vissuto una rottura e hanno difficoltà a lasciare andare il passato, può aiutare il pensare agli aspetti negativi dell’ex per prendere consapevolezza che meritate solo di meglio.

Ad ogni modo, se volete provare a riaccendere la scintilla – ora che sapete che scientificamente è possibile – nella nostra gallery, trovate alcuni consigli per ritrovare l’amore sopito dal tempo e dalla routine.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti