Marano, dopo 30 anni definito il caso della villa (abusiva) di via Vallesana: il Comune ha rigettato l’istanza di condono

0
3566

Il Comune rigetta la richiesta di condono edilizio, presentata dai privati da tempo immemore, per la villa di via Vallesana 82. All’interno dell’immobile, realizzato all’inizio degli anni Ottanta, la cui pratica di condono era rimasta congelata per oltre 30 anni, avevano a lungo risieduto i componenti delle famiglie Riviergi e Nuvoletto-Nuvoletta. Il Comune ora dovrà decidere il da farsi: se abbattere la struttura o destinarla ai fini sociali previsti dalla legge. Gli ex occupanti potranno presentare controdeduzioni entro 10 giorni.

L’ente comunale dovrà seguire analogo iter anche per altri immobili abusivi, ma non ancora acquisiti al patrimonio comunale, tra cui quello di via Antica Consolare Campana nelle disponibilità dei familiari di Sabatino Cerullo, esponente del clan Polverino.

Per gli sgomberi di via Romano, via Mallardo e via Platone, invece, è ancora tutto in stand by.

 

 

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti