Morte Alessandra Madonna, si andrà in appello. Il pm ha impugnato la sentenza di primo grado

0
10 Visite

Su Giuseppe Varriale, il 26 enne di Mugnano condannato in primo grado a un anno e otto mesi per omicidio stradale, si pronuncerà la Corte d’appello di Napoli. L’uomo, nel settembre del 2017, travolse l’ex fidanzata, Alessandra Madonna, al culmine di una lite avvenuta nel parco in cui risiede. La sentenza di primo grado, pronunciata poche settimane fa dal gip di Napoli nord Antonino Santoro, è stata impugnata dal pm Valeria Palmieri. La pubblica accusa, per quella morte, aveva chiesto la condanna a 30 anni per omicidio volontario. “E’ il primo passo auspicato dalle parti civili – spiega l’avvocato Massimiliano Battagliola, uno dei tre legali della famiglia Madonna – Ora attendiamo l’avvio del processo. Siamo convinti delle nostre argomentazioni, del resto fatte proprie anche dal pubblico ministero”. Pubblica accusa che ha evidenziato, nelle otto pagine trasmesse alla Corte d’Appello di Napoli, ciò che aveva già ribadito durante il processo di primo grado, celebrato con il rito abbreviato.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti