Vivere più a lungo e invecchiare meglio: ecco cosa fare

0
384

Per mantenere il cuore in salute per tutta la vita è sempre bene iniziare fin da giovani a svolgere una costante attività fisica. Ma anche se per un lungo periodo si è trascurato lo sport, non è mai troppo tardi. Molti studi negli ultimi anni hanno dimostrato che è possibile fare molto per mantenere il nostro cuore in salute anche se si comincia ad allenarsi durante la mezza età, a patto che lo si faccia con continuità. Uno degli ultimi studi sull’argomento (e sono numerosissimi) spiega che praticare attività fisica per sei anni durante la mezza età basterebbe a ridurre di un terzo il rischio di insufficienza cardiaca. Muoversi insomma è proprio come un farmaco e aiuta a mantenere una buona salute in generale (e dunque a vivere più a lungo).

Le amicizie fanno bene a ogni età. Mantenere vive le relazioni sociali è legato a emozioni positive e comporta molti benefici per la salute. Quando l’età avanza si tende a stare più a lungo in casa, magari perché si ha difficoltà a camminare e le energie non sono più quelle di una volta. Ma con l’isolamento si rischiano depressione, declino cognitivo, ma anche disturbi fisici, infiammazioni , sovrappeso, pressione alta che nel lungo periodo possono incrementare il rischio di infarto, tumore, malattie cardiache. Uno studio pubblicato sul Journal of Epidemiology and community health ha monitorato per dieci anni lo stato di salute di 1.500 ultrasettantenni valutando i loro contatti sociali: chi aveva molti amici si è ammalato meno ed è vissuto più a lungo. Non è forse un buon motivo per fermarsi a fare una chiacchierata al bar o per andare a fare due passi con le amiche? Anche non rinunciare al sesso può contribuire ad allungare la vita. Invecchiando possono sopraggiungere alcuni ostacoli (secchezza vaginale per le donne e disfunzione erettile negli uomini) ma molti studi hanno dimostrato che le persone che rimangono sessualmente attive mentre invecchiano tendono a vivere più a lungo: fare sesso comporta infatti specifici benefici per la salute perché favorisce il rilasciata di ossitocina, uno degli «ormoni della felicità», si riduce lo stress, si abbassa la pressione sanguigna e si dorme meglio.

Se si vuole vivere più a lungo bisogna riposare a dovere per rigenerarsi, proteggere il sistema immunitario, prevenire l’Alzheimer. Gli adulti dovrebbero cercare di dormire almeno 7-8 ore a notte. Molti studi dimostrano che dormire poco è associato a una serie di problemi di salute come obesità, malattie cardiache e depressione. Chi è stressato rischia di invecchiare male perché lo stress cronico ha un grosso impatto sulla nostra salute e aumenta il rischio di infarto e ictus. Uno studio dell’Università della California ha scoperto che le donne cronicamente stressate hanno un livello significativamente inferiore di cloto, ormone che sembra implicato nel processo di invecchiamento, rispetto a chi vive più rilassata.

Se non si riesce a correre in modo intenso è utile anche solo camminare mezz’ora a giorno, ma velocemente (100 passi al minuto). Una passeggiata al giorno dovrebbe essere una regola, perché è una strategia preventiva nei confronti di molte malattie. I benefici accertati sono moltissimi: tra questi si riduce il rischio di patologie alle coronarie, cala il rischio di attacco cardiaco. È molto importante non condurre una vita sedentaria: stare immobili tutto il giorno può portare a una serie di disturbi come la digestione lenta degenerazione muscolare, disturbi alle gambe e rallentamento delle funzioni del cervello.

Essere sovrappeso o peggio obesi, si sa, è associato a innumerevoli problemi di salute. I chili di troppo portano a malattie cardiovascolari, diabete e aumentano anche il rischio di ammalarsi di tumore. Tutto questo naturalmente influenza il tasso di mortalità. Quello che spaventa oggi è che sono proprio i giovani ad essere sedentari : uno studio su ragazzi americani ha rivelato che a 19 anni si è sedentari come a 60. Secondo un altro studio della University College di Londra aumentare di una taglia ogni dieci anni fa aumentare del 33% il rischio di sviluppare il cancro al seno per le donne, mentre guadagnarne due in un decennio aumenta il rischio del 77%. Inoltre, è risaputo ed è ampiamente dimostrato scientificamente che il fumo fa malissimo. . Il fumo crea molti problemi di salute, aumenta di molto il rischio di parecchie malattie, soprattutto tumori. Per non parlare dell’aspetto fisico: le rughe aumentano velocemente e la pella diventa gialla. Smettere di fumare è la scelta più salutista che un individuo possa fare, indipendentemente dall’età.

Secondo diverse ricerche scientifiche una restrizione calorica «intelligente» può rallentare i processi di invecchiamento e aiutare il sistema immunitario. Ma va adattata alle proprie condizioni fisiche e allo stile di vita. «Il nostro organismo tollera molto bene la restrizione calorica (anche totale) — spiega il professor Stefano Erzegovesi, nutrizionista e psichiatra, responsabile del Centro dei disturbi alimentari dell’Ospedale San Raffaele di Milano —: “alleggerire” il nostro stile a tavola riattiva i meccanismi genetici utilizzati dai nostri antenati per sopravvivere alle carestie, un sistema molto efficiente nei confronti della conservazione dell’energia. I geni che si attivano durante una fase “di carestia” sono i medesimi che regolano i processi legati all’invecchiamento e agiscono in due modi: riducendo lo stato infiammatorio e attivando fattori di crescita e rinnovamento cellulare». Basta astenersi dal cibo per 24 ore dunque perché nel cervello si formino nuovi neuroni e il nostro organismo si metta “sulla difensiva” adottando una serie di precauzioni “virtuose”: abbassare l’infiammazione, migliorare la risposta immunitaria e potenziare la capacità delle cellule di liberarsi dalle sostanze di scarto. Non solo, l’astensione calorica rallenta persino la crescita dei tumori, almeno nei topi, come si evince da un dettagliato articolo pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences, che mette in fila tutti i vantaggi di questa prassi alimentare.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti