Esumazioni ferme da un mese a Marano e il solito puzzo maleodorante a causa dei cassonetti stracolmi

0
782

E’ la solita solfa. Ogni due mesi o tre mesi sorge un problema. Le operazioni per le esumazioni sono ferme da circa un mese e non è noto né tanto meno è chiaro se e quando ripartiranno. I cassonetti, coperti di semplici teli e palesemente inadatti a contenere simili materiali (scarti di marmo e bare) sono stracolmi e il puzzo maleodorante, nei pressi di alcune congreghe, è a dir poco fastidioso. Anche per la questione degli operatori del consorzio unico di bacino poche novità: gli operatori, che dovrebbero essere impiegati nelle strade o negli uffici comunali, vivacchiano nei locali dell’ufficio tecnico comunale. Urge intervento degli organi preposti almeno sul primo aspetto.

 

 

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti