Maltempo a Napoli, Lega: Questa amministrazione è la vera rovina della città. Subito un censimento serio degli alberi

0
306
Alberi e rami caduti a Napoli a causa del forte vento, 29 ottobre 2018 ANSA / CIRO FUSCO

Il violento nubifragio abbattutosi nella giornata del 29 ottobre su Napoli ha messo in luce tutta l’incapacità dell’Amministrazione comunale di garantire la sicurezza dei cittadini: oltre alle strade colabrodo e allagate per colpa di scoli fognari privi di manutenzione, l’assenza di prevenzione ha trasformato anche gli alberi in un pericolo per automobilisti e passanti. Le immagini giunte dai quartieri occidentali e in particolare da quelli collinari ci consegnano uno scenario bellico, fatto di tronchi caduti su marciapiedi e su macchine in sosta, frutto del totale disinteresse da parte del Comune per il verde pubblico e l’incolumità dei cittadini.

“De Magistris, evidentemente troppo impegnato a cercare lo scontro con il Governo e a fare presenza agli eventi mondani, continua a dimenticarsi che la scarsa manutenzione sugli alberi che circondano molte strade cittadine costituisce un pericolo: non è bastato al sindaco che un grosso albero, il mese scorso, abbia sfiorato il Liceo Sannazaro in via Puccini, rischiando di fare una strage, e nemmeno è valso mai il ricordo di quanto accadde nel giugno 2013, quando un pino, a causa della pessima manutenzione del Comune, schiacciò una donna nella sua auto in via Aniello Falcone”.

Così il segretario cittadino della Lega, l’avv. Simona Sapignoli commenta gli ultimi tragici eventi legati a l’emergenza maltempo nel capoluogo campano.

“A cinque anni da quella tragedia, a cui fece seguito uno “sconcertante scaricabarile” (come lo definirono i giudici) su di un’agronoma del Comune di Napoli, poi condannata, gli alberi a rischio caduta continuano a essere oggetto solo di interventi di carattere emergenziale: manca invece un serio programma di messa in sicurezza che, stando così le cose, non può più essere rinviato”.

La Lega chiede pertanto che Palazzo San Giacomo attivi subito un censimento degli alberi, che porti alla realizzazione di una mappatura e a precise azioni nei confronti di quelli malati: il sindaco de Magistris non si arrocchi come al solito dietro scuse legate alla carenza di fondi per giustificare le sue inefficienze e si attivi quindi per garantire la sicurezza dei cittadini. E se non ne è capace, come ha ampiamente dimostrato negli ultimi sette anni, allora lasci l’incarico, così che gli elettori possano scegliere quanto prima un nuovo sindaco che sappia finalmente amministrare Napoli in modo efficiente e serio.

Il Coordinamento cittadino della Lega si stringe alla famiglia di Davide Natale, morto ieri per il crollo di un albero in via Claudio, vicino alla facoltà di Ingegneria.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti