Elezioni a Marano, dopo il danno anche la beffa per i 5 Stelle. Modificato il regolamento sulla residenza del candidato sindaco

0
41 Visite
E dopo il danno, pare sia arrivata anche la beffa. I vertici del Movimento Cinque Stelle, forse dopo il caso Marano, pare si siano affrettati a far modificare il regolamento per le candidature degli aspiranti sindaci.
Il vecchio regolamento, in uso fino a qualche giorno fa, recitava testualmente:
“I candidati devono essere residenti nel Comune in cui avanzano la loro candidatura (almeno la maggioranza di essi), e comunque il candidato Sindaco.
Per i capoluoghi di provincia, i candidati possono essere residenti anche in uno dei comuni
appartenenti a quella Provincia, ad eccezione del candidato Sindaco che deve comunque avere la residenza e/o il domicilio personale o professionale nel comune in cui intende candidarsi”.
La modifica apportata di recente, stabilisce invece che: “nel caso in cui il candidato sindaco non sia residente nel comune in cui avanza la candidatura, deve comunque avere il domicilio personale o professionale nel comune in cui intende candidarsi. In questo caso dovrà caricare la dichiarazione di domicilio”.
Altra modifica: non sarà più necessario inviare tramite posta ordinaria la documentazione relativa alla lista; basterà inviarla on line alla piattaforma Rousseau. Come dire: dopo il danno anche la beffa.
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti