Elezioni a Marano, M5S in attesa di certificazione, centrodestra iper diviso, candidati che sostengono candidati sindaco che odiano. Ecco il punto della situazione

0
1583

Il Cinque Stelle è ancora in attesa della certificazione ufficiale della lista (dovrebbe arrivare in settimana) e non ha ancora sciolto il nodo dei potenziali assessori; la Lega, Mcm e gli “astaritiani-nappiani” hanno fatto quadrato intorno al nome dell’avvocato Pezzella; a sinistra, con Bertini, si candidano personaggi e interpreti vari (zarine in primis) che avevano detto e stradetto peste e corna dell’ex sindaco di Marano, oggi di nuovo in campo per la sesta volta; il coordinatore (ex assessore comunale) di una delle liste di Albano è condannato (in via definitiva) dalla Corte dei conti per danni erariali; la destra, il centrodestra, l’area moderata non riescono a trovare un nome condiviso e alla fine potrebbe presentarsi ai nastri di partenza con tre candidati sindaco: Giaccio, Ruggiero e appunto Pezzella; qualcuno, sempre in quello schieramento, durante una cena, tanto per allungare la lista dei papabili candidati, ha fatto anche i nomi di Saverio Santoro e del medico Pietro Gagliardi; il Pd, sempre più “presuntuoso”, si è messo in un angolino pur sapendo che alla fine riuscirà a portare in consiglio al massimo due consiglieri, il candidato Visconti e, forse, un altro (ma è difficile).

Dulcis in fundo, centinaia di candidati corrono praticamente senza alcuna speranza di poter entrare in Consiglio comunale. Con otto candidati sindaco in campo, chi non arriverà al ballottaggio riuscirà al massimo a strappare un consigliere, il candidato sindaco. Molti, insomma, già in partenza sanno di non potercela fare. Auguri a tutti.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti