Sesso? In Italia si fa ma non si dice

0
1644

Nel nostro Paese la sessualità si pratica, ma è un argomento tabù di cui non si parla. Insomma si potrebbe fare riferimento alla figura retorica della reticenza.

Federazione italiana di Sessuologia scientifica denuncia la scarsa informazione in tema di sessualità

La Federazione italiana di Sessuologia Scientifica sottolinea che questa rimozione deriva fondamentalmente da una scarsa educazione sessuale. Secondo Adele Fabrizi, del comitato Direttivo della Federazione, in Italia questo tema è difficile e doloroso non perché siamo un paese cattolico ma per cultura.

La sessuologa Roberta Rossi, presidente dela Federazione, invece punta il dito sulle istituzioni. In altri Paesi la giornata viene celebrata con molteplici iniziative, in Italia invece, – argomenta la dottoressa – sul benessere sessuale c’è il totale disinteresse delle istituzioni. Secondo la sessuologa non c’è voglia di fare informazione su argomenti quali “educazione sessuale, gravidanze, prevenzione e comportamenti a rischio”.

Aumento malattie veneree tra i giovani

La prevenzione è fondamentale per diminuire la diffusione delle malattie a trasmissione sessuale.  Stando ai dati diffusi dall’OMS, ogni giorno nel mondo si registrano un milione di infezioni trasmesse tramite rapporti non protetti. Anche in Italia la situazione non è delle migliori: ogni anno nel nostro Paese si registrano 3500 nuovi casi di Aids, circa 10 al giorno.

Insomma per prevenire è fondamentale conoscere, pertanto una corretta educazione sessuale, soprattutto mirata ai giovani, è essenziale per far sì che vivano la sessualità in maniera consapevole e responsabile.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti