SANT’ANTIMO, LA POLISPORTIVA RISPONDE AL SINDACO

0
697
In relazione al comunicato stampa del sindaco di Sant’Antimo pubblicato oggi, 7 agosto 2018, la Società Polisportiva Sant’Antimo precisa quanto segue:
“Ancora una volta, nostro malgrado, siamo costretti a dover constatare il continuo e pervicace ricorso da parte del Sindaco di Sant’Antimo all’utilizzo del sito internet istituzionale, dei media e dei social media per divulgare notizie prive di qualsiasi fondamento oltre che diffamatorie.
In questo senso riteniamo doveroso, nei confronti della comunità santantimese, evidenziare che quanto riferito in relazione a quanto stabilito del Consiglio di Stato è scorretto perché si tratta intanto di una misura transitoria mentre quella di merito sarà emessa a novembre prossimo.
Inoltre, contrariamente a quanto riportato dal Sindaco, questa Società non è mai stata destinataria di fondi pubblici ma ha sempre contato sulle proprie forze, sulle proprie risorse oltre che su un mutuo. Esposizioni per le quali, questa Società, già prima della rescissione unilaterale del contratto da parte del Comune, si è impegnata in un Piano di Ristrutturazione finanziaria sul quale sono state poste garanzie finanziarie e patrimoniali dei soci e della Società. In questo senso l’utilizzo di termini come ‘maltolto’, oltre a palesare la chiara volontà di acquisire il bene tout court, calpestando i nostri investimenti e 20 anni di lavoro, appare oltre che ingiustificato, gravemente lesivo della nostra dignità.
Questa Società, inoltre, contrariamente a quanto asserito nel comunicato del Sindaco, non si è assolutamente autonominata custode del bene, ma si è semplicemente preoccupata di dar seguito ad un’ordinanza del Giudice che ha opportunamente richiesto una dettagliata perizia sullo stato dei luoghi, necessaria alla quantificazione reale del valore del complesso ad oggi. Questo a differenza dell’amministrazione che non solo non sembra aver voluto tenere in debito conto le prescrizioni del Giudice, ma neppure si è preoccupata di garantire la continuità del servizio mettendo in campo per tempo adeguati strumenti e procedure che pure esistono. La nostra Società, che orgogliosamente considera quanto costruito in questi venti anni di proprietà del Comune e quindi patrimonio della comunità santantimese, non ha ricevuto dall’amministrazione alcuna indicazione di merito, neppure informale, su come garantire la prosecuzione dei servizi ai cittadini.
In quanto imprenditori intendiamo ovviamente restare fuori da qualsiasi agone o rissa politica e continueremo ad affrontare le vicende amministrative e giudiziarie con serenità, attenzione e correttezza, mantenendo principalmente lo sguardo su due unici obiettivi che riteniamo doverosi: l’interesse della comunità alla quale ci onoriamo di appartenere, e quindi alla prosecuzione dei servizi, e nel contempo, la tutela dei nostri investimenti”.
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti