Napoli, pratiche di condono ferme: c’è la proroga fino alla fine dell’anno

0
369

L’autocertificazione per il condono edilizio è stata prorogata fino al 31 dicembre. Si tratta – naturalmente – dei condoni che risalgono alle leggi del 1985, 1994 e 2003. La giunta del sindaco Luigi de Magistris ha detto sì alla delibera proposta dall’assessora competente Alessandra Sardu. Dopo il varo della commissione Urbanistica e soprattutto di quella Edilizia, la proroga dei termini per presentare l’autocertificazione e mettersi in regola chiude il cerchio. Procediamo con ordine. Prima i numeri per capire come stanno le cose. Delle 85.831 pratiche ne sono state trattate 55.098. Nella sostanza sono passate le autocertificazioni e chi l’ha presentata ha già pagato gli oneri oppure sta rateizzando, burocraticamente sono pratiche evase. Ne restano da definire 30.733 di cui 4.828 non possono essere smaltite con l’autocertificazione perché in zone vincolate e necessitano di una procedura a parte e non è detto che vengano approvate, anzi. Quelle per le quali è valida l’autocertificazione sono dunque 25.905 ed è per queste che è stato prorogato il termine di presentazione delle domande di 10 mesi.

Il Mattino

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti