Contenzioso Comune di Marano-Sigret, l’ente vince la partita giudiziaria e risparmia un milione e 100 mila euro

0
660

Contenzioso Sigret-Comune, l’ente cittadino vince la partita giudiziaria. Nulla è dovuto dunque alla società che aveva citato in giudizio l’Amministrazione per un importo di un milione e 120 mila euro, frutto del lavoro svolto – in qualità di concessionario dei tributi – tra il 1990 e il 1993. La Sigret, già battuta in primo grado in sede di Corte dei Conti, ha deciso di rinunciare (in appello) agli atti del giudizio. Il procedimento pertanto è da considerarsi archiviato. La società aveva tentato, attraverso l’azione giudiziaria, di recuperare le somme dovute dagli iscritti al ruolo e anticipate a suo tempo al Comune.

In realtà la Sigret avrebbe dovuto, prima di formulare l’istanza di risarcimento, mettere in atto tutte le azioni previste dalla legge per recuperare i soldi direttamente dai contribuenti. Così non è stato e ciò era emerso già con chiarezza nel corso del processo di primo grado. Per l’ente cittadino, da tempo in condizioni di pre-dissesto e che attende il via libera della Corte dei conti sul piano di risanamento pluriennale del debito (si decide a fine mese o a febbraio), è un grande sospiro di sollievo. Fortunatamente, nonostante vi fosse stata (da parte di qualcuno interno al municipio di Marano) la tentazione di chiudere in un altro modo la vicenda tutto è andato come doveva andare. Il Comune era difeso dagli avvocati Gaetano Mosella e Raimondo Nocerino.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti