Pestato alla metro di Chiaiano. Gli hanno chiesto “di dove sei?”, poi le botte

0
1342

Picchiato senza una ragione, con una “assurda e immotivata violenza” da un branco di circa 15 minorenni appena fuori dalla metropolitana di Chiaiano, quartiere della periferia di Napoli. Il 15enne pestato venerdì pomeriggio è stato operato oggi all’ospedale “San Giuliano” di Giugliano in Campania: gli è stata asportata la milza, è vigile e cosciente. Erano le 18.30 quando il giovane, in compagnia di due cugini, aspettava un bus fuori dalla stazione del metrò per recarsi a Qualiano per incontrare altri amici. Da quanto ricostruito, in quel momento il branco è entrato in azione. I cugini sono riusciti a scappare mentre il 15enne è stato circondato e picchiato: un pestaggio apparentemente senza motivo, visto che chi indaga ha escluso la pista della rapina. “Gli hanno chiesto di dove fosse, lui non ha risposto. Ed è scattata la violenza”, ha detto la madre al Tgr Campania. “La prossima volta, a chi toccherà?

Gli agenti della Polizia di Stato, oltre a visionare le immagini delle telecamere di sorveglianza, potrebbero presto sentire la vittima del pestaggio. Il questore di Napoli, Antonio De Iesu, definisce l’episodio una “assurda e immotivata violenza aggressiva di un branco”. “Stiamo sul pezzo – assicura – da ieri sera si stanno estrapolando immagini e ricostruendo i fatti. Abbiamo elementi investigativi su cui orientare le indagini”. De Iesu chiama in causa il contesto ambientale ma anche l’assenza di collaborazione dei cittadini: “Anche questa volta nessuno ci ha chiamato per raccontarci quanto successo”. Quando tutto è finito, il ragazzino è riuscito a ritornare a casa, a Melito. Lì è stato lo zio a soccorrerlo e accompagnarlo all’ospedale, dove è stato riscontrato il danno alla milza.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti