La ricetta del giorno. Il Mediterraneo entra in tavola con la paella di mare

0
165 Visite
Mazzancolle, gamberi e gamberetti: il Mediterraneo entra in tavola con la paella di mare

Grande il Mare Nostrum; la civiltà che si è sviluppata intorno al Mediterraneo fa convergere popoli diversi in un”unica cultura trasversale: intorno al nostro mare, lungo le coste assolate, in ogni luogo si condividono gli stessi colori, gusti, profumi inebrianti, che si ritrovano, uguali, nei mercati di spezie, in quelli del pesce, negli orti caldi e gialli di zagare e limoni, nei giardini miti e silenziosi che guardano al tramonto.
Le mazzancolle e i gamberi in questo periodo si trovano al mercato insieme a tanto pesce, freschissimo, dopo la fine del fermo biologico obbligatorio che è durato un mese, dalla fine di settembre a 6 ottobre. Così possiamo fare la spesa di pesce fresco e preparare, in una cottura delicata ma vivace, una paella di solo pesce e riso basmati. Una interpretazione personale che condivido con tutti voi.
Ingredienti per 4/6 persone
2 kg di frutti di mare misti
1 kg di gamberi, gamberetti e mazzancolle
1 scorfano di media grandezza
250 di riso basmati o integrale
10 ml di colatura di alici
1 ciuffo di timo e 1 di prezzemolo
4/6 pomodorini rossi e 4/6 gialli
1 spicchio di aglio
La buccia di 1 limone grattugiata
1 tazza di brodo con mazzetto, foglie di limone, testa dello scorfano.
Olio evo, pepe e sale q.b.
Preparazione
Risciacquare bene i frutti di mare e metterli in una padella con coperchio su fuoco medio, per far aprire i gusci ed eliminare quelli non aperti. Filtrare il liquido di cottura e mettere da parte i frutti. In una pentola larga con bordi alti avviamo, un ingrediente dopo l’altro, la paella: sul fondo nell’olio soffriggere uno spicchio di aglio che, rosolato, va eliminato. Aggiungere i pomodorini tagliati in 4 che vanno sofferto senza farli sfaldare. A seguire aggiungere in padella i gamberi le mazzancolle, alcuni interi e altri sgusciati, lo scorfano sfilettato in modo grossolano, in fine i frutti di mare, sgusciati e non. Quindi inserire il riso, la cui cottura va completata con l’aggiunta di un mestolo di brodo alla volta. A fine cottura si aggiungono tutti gli aromi e un trito di buccia di limone. Al termine la colatura di alici darà un profumo inconfondibile e “mediterraneo” al nostro piatto.
© Copyright Dolcemilla, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti