Estate a Napoli, ecco il programma. Ai Colli Aminei non solo cinema ma anche concerti e dibattiti

0
458

Presentata la rassegna «Estate a Napoli 2017 – Le Spalle di Totò», un omaggio che il Comune di Napoli, assessorato alla Cultura e al Turismo, vuol rendere ai grandi artisti che hanno accompagnato il principe Antonio De Curtis nella sua carriera cinematografica e teatrale, umana e artistica.

L’assessore Nino Daniele ha illustrato il programma estivo, una sorta di amplificazione del «Maggio dei Monumenti» dedicato al cinquantenario della scomparsa del Principe della risata. Un’offerta di intrattenimento artistico e culturale che, da luglio a settembre, animerà le serate estive in città, nelle diverse location: il Convento di San Domenico Maggiore, il cortile del Maschio Angioino, la Chiesa di San Severo al Pendino, il Pan | Palazzo delle Arti Napoli, la Casina Pompeiana in Villa Comunale, il Parco del Poggio, il lungomare e ancora piazze, monumenti e luoghi di interesse. Oltre 70 giornate di attività con rassegne teatrali, performance musicali, concerti, reading, danza, mostre, presentazioni editoriali.

Il Cortile del Maschio Angioino ospiterà un cartellone musicale dal rock al jazz, passando per la musica etnica, popolare, la musica d’autore, internazionale, classica e napoletana. Un appuntamento speciale sarà quello del 19 luglio, in memoria di Paolo Borsellino nel giorno dell’anniversario della sua morte. Una serata condotta da Rosaria De Cicco che l’assessorato alla Cultura e al Turismo, in collaborazione con il Comune di Ercolano e l’Associazione Antiracket di Ercolano, ha voluto dedicare al giovane Salvatore Barbaro, vittima innocente della camorra. Il Convento di San Domenico Maggiore ospiterà un susseguirsi di rassegne prevalentemente teatrali alternate ad alcuni spettacoli musicali. Interamente dedicato ai turisti italiani e stranieri,il programma estivo della Music City Hall Napoli, il nuovo spazio dedicato alla tradizione musicale napoletana promosso nella Sacrestia della Chiesa di San Severo al Pendino, con un’offerta culturale che spazia dalle villanelle del Cinquecento alla musica del Novecento, passando per quella barocca e per l’arte della posteggia. L’Estate a Napoli è anche un momento per visitare le mostre d’arte. Al Pan il calendario di appuntamenti vede tra gli ospiti Isa Danieli, Nino D’Angelo, Marco Zurzolo, Pietra Montecorvino. Al Pan inoltre torna anche quest’anno, dal 20 al 24 settembre, Imbavagliati, il Primo Festival Internazionale di Giornalismo Civile ideato e diretto da Désirée Klain.

Gli eventi «caldi» della settimana a cavallo di Ferragosto: La Notte di San Lorenzo, il 10 agosto, l’appuntamento è nella piazza del Plebiscito con le melodie di decine di mandolinisti per l’evento Mandolini sotto le stelle e le osservazioni delle stelle con gli astrofili napoletani, il 14 agosto con il festival di musica e danza tradizionale La notte della Tammorra, il 15 agosto, con il tanto atteso Spettacolo di Fuochi pirotecnici a mare. Altro scenario ormai stabile dell’Estate napoletana è il Parco del Poggio ai Colli Aminei, dove dal 24 luglio prende avvio la rassegna di Cinema all’Aperto, una lunga programmazione di film con particolare riguardo ai nuovi autori, al cinema indipendente, alle tematiche sociali, al cinema d’essai, ai film girati a Napoli affiancata da momenti di approfondimento con gli autori e ospiti. Il Poggio quest’anno offre anche una programmazione aggiunta dedicata a concerti, dibattiti, incontri, spettacoli musicali, cabaret e teatro.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti