La figlia di Riina chiede il bonus bebè al Comune. Ma Corleone dice no

0
937

La figlia più piccola di Totò Riina, Lucia, ha chiesto il bonus bebè, istanza ribadita anche dal marito.

La coppia ha però incassato un secco no dal Comune di Corleone. A rivelare la notizia è l’edizione palermitana della “Repubblica”, che spiega come, secondo i commissari che reggono l’amministrazione dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose, la domanda della giovane madre non era completa, mentre quella del padre è arrivata fuori termine.

Anche l’Inps ha ribadito che la figlia di Riina non ha diritto all’assegno mensile previsto per i genitori con un reddito minimo. Lucia Riina è una pittrice ed è l’unica dei figli del capo di Cosa Nostra che continua a vivere a Corleone, dove abita anche la madre Ninetta. L’altra figlia di Riina, Maria Concetta, si è invece trasferita con il marito in Puglia. Il figlio Giovanni sta scontando l’ergastolo e Salvo ha l’obbligo di soggiorno a Padova, da dove promuove il suo libro “Riina family life”.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
Condividi il tuo voto!


Dopo aver letto questo articolo mi sento...
  • Affascinato
  • Felice
  • Triste
  • Arrabbiato
  • Annoiato
  • Impaurito

Commenti